Agrimonia eupatoria.


Eupatorio dei greci, erba del taglio, erba di S. Guglielmo, e altri nomi che variano da regione a regione.

ImmagineSpecie officinale: conosciuta fino dall’antichità. Ritrovata nei villaggi neolitici in grandi quantità. Conosciuta per le sue capacita di medicare le ferite e moltissimi altri utilizzi.

Descrizione: erbacea perenne, base legnosa con breve rizoma. La pianta si sviluppa in due stagioni la prima produce una rosetta basale, mentre nel secondo anno appare il fusto. Il fusto è eretto semplice poco ramificato di circa un metro. Le foglie picciolate, munite di stipole avvolgenti il fusto. Di forma ovale a margine dentato imparipennate di colore verde scuro nella pagina superiore, tomentose in quella inferiore.

 

Fiori: disposti a grappolo, con brevi peduncoli. Corolla di cinque petali ovatto ellittici, giallo-intenso.

 

Frutti: due acheni contenuti in piccole urne.

 

Habitat: terreni drenati e soleggiati, pascoli, e incolti. Fino a 1000 m.

ImmaginePresente su tutto il territorio Italiano.

 

Antesi: Giugno Settembre.

 

Specie commestibile officinale. Utilizzata in molte affezioni.
Curiosità: i fiori venivano utilizzati per tingere i capelli di giallo.

 

Pubblicato da orto botanico friulano

Questo blog, non rappresenta una testata giornalistica, o un mezzo di informazione scientifica. In quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: