Lippia citrodora L.


 

Famiglia: Verbenaceae

ImmagineAltri nomi. Limoncina, Verbena odorosa, Erba luigia.

Caratteristiche: Pianta erbacea perenne con un rizoma lignificato, articolato e lungo 20-30 cm, con delle brattee biancastre ai nodi. Da qui si sviluppano i fusti, alti fino a un metro, con numerosi rami patenti con sezione quadrangolare.

 

Le foglie: hanno tutte il picciolo. Più lungo le inferiori, corto le superiori. Opposte a due a due, ovali, con la base troncata o ristretta a cuneo. L’apice è acuto e il margine è dentato. La superficie è reticolato-rugosa e variamente pelosa.

 

I fiori: sono riuniti in pseudoverticilli all’ascella delle foglie, hanno una brattea ellittica o lanceolata, un breve peduncolo. Il calice è campanulato e diviso alla fauce in due labbra: il superiore è intero con tre piccoli denti, l’inferiore è bilobato con due lobi triangolari acuti. La corolla tubulare ha il labbro superiore convesso e l’inferiore trilobato con il lobo mediano più grande degli altri due, la corolla è giallastra prima della fioritura, poi bianca o rosata.

 

Il frutto: è dato da quattro acheni, riuniti nel fondo del calice, di forma ovale allungata con una leggera costolatura nella faccia interna, sono di colore bruno con la superficie glabra e lucida.(odore gradevole di limone)

 

Habitat: pianta erbecea perenne, comune nelle stazioni fresche ed ombrose, si ritrova da 0-1000 m.

Proprietà farmaceutiche: ha proprietà carminative, eupeptiche e stomachiche, ansiolitiche, antispasmodiche, sedative. Viene utilizzata per combattere le gastralgie, le coliche intestinali lievi e le insonnie di origine nervosa. Nei casi di emicrania e tachicardia, contro gli effetti delle punture d’insetto.

 

Uso in cucina:Le foglie crude si utilizzano in insalata oppure nella preparazione di minestre e frittate. Si utilizza ampiamente come aromatizzante. E un ingrediente fondamentale in molti liquori noti per le proprietà digestive.
Di sapore amaro, aromatico, leggermente acre e molto profumate di limone, viene usata in piccole dosi per insaporire bevande, macedonie di frutta, insalate fresche, frittate, carni e pesce, oltre che per aromatizzare liquori.

 

 

Pubblicato da orto botanico friulano

Questo blog, non rappresenta una testata giornalistica, o un mezzo di informazione scientifica. In quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: