La menta


 

Erbacea può raggiungere i 70 cm d’altezza, con radice biancastra, stolonifera e ricca di rami con foglie oblungo-lanceolate, opposte, brevemente picciolate con margine dentato. Presente allo stato selvatico, viene coltivata su larga scala per l’utilizzo terapeutico e cosmetico.

ImmagineLe foglie sono opposte, semplici, lanceolate e ricoperte di una leggera peluria di colore verde brillante.

 

I fiori sono raccolti in cime terminali, coniche, fioriscono a partire dal basso verso l’alto. I singoli fiori, irregolari, sono piccoli, di colore bianco, rosa o viola; la corolla, parzialmente fusa in un tubo, si apre in due labbra, la superiore con un solo lobo, l’inferiore con 3 lobi disuguali. La fioritura avviene in piena estate e prosegue fino all’autunno.

 

Coltivazione

 

La moltiplicazione avviene per talea , oppure per divisione dei cespi, a fine settembre. Alla base della pianta si formano degli stoloni da cui hanno origine nuovi germogli. Verranno usati per rinnovare le colture. Se coltivata in zone di scarsa umidità, la pianta guadagnerà in ricchezza di essenza ma perderà in sviluppo.

ImmagineLa pianta della menta è facilmente attaccata da funghi parassiti. I suoi steli e le foglie si riempiono di rigonfiamenti e puntini rossastri, poi si evolvono in macchioline nerastre, le piante infette vanno eliminate e bruciate.

 

Viene coltivata soprattutto la piperita, la più ricca di principi attivi.

 

Parti utilizzate. Le foglie e le sommità fiorite. Ricca di olio essenziale, resine e sostanze amare. Usatissima in campo medicinale, liquoristico, culinario. La menta è una delle piantine più gradevolmente profumate della nostra flora spontanea.
Aromatizza salse, insalate, frittate, piatti di carne e di pesce, verdure cotte, ripieni, cocktail, bevande estive, gelati, liquori, dolci e confetture. Può essere essiccata in luogo ombroso e ventilato. Le foglie vanno raccolte poco tempo prima che appaiano i fiori.
Conservazione: Solitamente i rametti di menta vengono essiccati, ma possono anche venir congelati.

 

Pubblicato da orto botanico friulano

Questo blog, non rappresenta una testata giornalistica, o un mezzo di informazione scientifica. In quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: